Tecnologia

tecnologia
Le rinnovabili sono il settore energetico che cresce più rapidamente, sia per quanto riguarda la generazione che le tecnologie. Il sempre maggior impiego di fonti rinnovabili porta con sé nuove sfide nel settore energetico che sta passando, tra l'altro, da modelli di generazione e distribuzione centralizzati a una logica più distribuita, caratterizzata da flussi multidirezionali e fitte interconnessioni, le cosidette smart-grid, nate dall’esigenza di garantire una fornitura energetica qualitativa oltre che quantitativa.

Trasformare il settore energetico per un futuro più sostenibile è un progetto che occuperà diverse generazioni, naturalmente; ciò non toglie però che si debbano oggi implementare tutte le azioni possibili sulla base di tecnologie già collaudate. Le soluzioni disponibili possono dare, infatti, un contributo determinante al raggiungimento degli obiettivi cruciali per mitigare i cambiamenti climatici.
 Un dato su tutti: secondo le stime, nel solo 2014, le misure per l’efficienza energetica hanno permesso di risparmiare oltre 520 milioni di tonnellate di petrolio equivalente (Mtoe), corrispondenti a circa 1,5 miliardi di tonnellate di CO2 non immessi in atmosfera.

Dal punto di vista degli obiettivi climatici allora l’aspetto più rilevante - per amministratori pubblici e manager - è che le soluzioni esistono già e possono essere applicate immediatamente.
Grazie alle tecnologie esistenti, infatti, si potrebbero raggiungere obiettivi straordinari - senza compromettere la crescita economica – anche in considerazione del fatto che gli investimenti nell’efficienza energetica quasi sempre si ripagano in tempi brevi attraverso la riduzione dei costi operativi.

Tecnologia, analisi dei dati e processi: persino nel sistema di produzione tradizionale da idrocarburi esistono ampi margini di miglioramento dell’efficienza negli attuali processi di generazione energetica. 
Ottimizzando la combustione, ad esempio rinnovando o aggiornando i sistemi di controllo, si possono ridurre le perdite energetiche; migliorando le attività degli impianti.
 Nel solare, grazie agli inverter di ultima generazione, è possibile incrementare ulteriormente l’efficienza di conversione utilizzando nuovi dispositivi di commutazione e tipologie innovative. Nel settore eolico, un decisivo contributo all’efficienza energetica viene dagli azionamenti, da un design più avanzato, dall’ottimizzazione della tensione nei parchi eolici, dalla trasmissione ad alta tensione in corrente continua (HVDC) e da sistemi di controllo altamente sofisticati.

Per quasi tutti i settori sono disponibili tecnologie capaci di migliorare la produttività, garantire la qualità e risparmiare energia: si tratta di prodotti e sistemi come controlli, strumentazione, apparecchiature in bassa e media tensione, azionamenti, motori e robot. Pensiamo a quali risparmi si potrebbero avere nell'industria che attualmente assorbe oltre il 40% del consumo di elettricità mondiale. 
E un altro 40% dell’energia primaria nella maggioranza dei Paesi IEA, compresi Unione Europea e Stati Uniti, è impiegata per il condizionamento di edifici commerciali e residenziali. Abbiamo già a disposizione soluzioni di domotica che gestiscono con sempre maggior precisione la temperatura, l’illuminazione e gli apparecchi elettrici. Sistemi che permettono agli utenti di dimezzare i consumi energetici.

I sistemi di gestione energetica per l’edilizia sono in grado di controllare illuminazione, riscaldamento, ventilazione, condizionamento, tende, sicurezza e comfort, integrando queste funzioni con vari processi di misurazione energetica in modo da migliorare l’efficienza anche del 30%. 
Pensiamo ad intere comunità: le smart grid permettono di utilizzare l’energia elettrica in modo più efficiente correlando le esigenze dei produttori a quelle dei consumatori e compensando le fluttuazioni delle fonti rinnovabili.
Siamo davvero alle soglie di una nuova era di industrializzazione e di impiego consapevole; in cui processo di dati e produzione, risparmio e sviluppo, saranno sempre più strettamente interconnessi e in cui interi territori potranno mantenere e migliorare gli standard qualitativi dei servizi sfruttando appieno la potenzialità delle tecnologie applicate all'efficientamento.