Per le Pubbliche Amministrazioni

Consulenza su misura per l’efficientamento energetico delle comunità

per-le-pa

Perché la Green Economy?

La Green Economy è oggi, in Italia come all’estero, il motore della ripresa economica nella sostenibilità energetica ed ambientale. Per questo sono sempre più massicci gli investimenti sull'innovazione sostenibile dei materiali, dei componenti, degli impianti e delle tecnologie costruttive da parte di finanziatori istituzionali ma anche – e sempre in misura maggiore – di fondi di investimento che colgono il crescente sviluppo di una economia positiva quanto reale.

Insieme si vince

A livello europeo è in corso una forte promozione di tutte quelle iniziative che possono essere di supporto allo sviluppo di un mercato privato dell’efficienza energetica e della riqualificazione urbana e territoriale; in tale contesto le partnership pubblico-private sono considerate lo strumento migliore per raggiungere risultati significativi, promuovere la competitività di imprese e territori e sostenere l’occupazione, garantendo al tempo stesso la sostenibilità.
In virtù della sempre maggior riduzione dei trasferimenti, alle Amministrazioni viene richiesto un impiego sempre crescente di materie prime rinnovabili, un reimpiego delle materie seconde o rifiuti e l’adozione di processi di spesa più efficienti per produrre economie e liberare risorse utili a migliorare i servizi alla comunità.
Smart-tek, per la sua capacità di mettere insieme ricerca, industria e finanza, per l'esperienza nei diversi settori del pubblico e del privato, è in grado di affiancare le Amministrazioni nella realizzazione di ampi progetti di efficientamento energetico con ricadute positive immediate e durature.

Chi finanzia?

Lo strumento finanziario più idoneo a sostegno delle operazioni sarà valutato di volta in volta in funzione della tipologia di intervento e delle sue dimensioni. In ogni caso però si fa riferimento al mercato finanziario, prediligendo i suoi strumenti e le sue potenzialità ai tradizionali prodotti creditizi che la pratica ha dimostrato essere poco applicabili alle reali condizioni gestionali degli enti pubblici.

Procedure trasparenti

Il Promotore dell’iniziativa si candida attraverso procedura di gara a strutturare con la P.A. un Partenariato Pubblico Privato. Il Promotore colloquia con la/le P.A. per definire i contenuti e le modalità dei programmi di interventi, sulla base delle esigenze del territorio e al fine di strutturare business plan sostenibili e nel rispetto delle esigenze di buona governance del territorio; individua i fornitori e partner tecnologici in un’ottica di filiera corta.
Infine, sulla base dei dati energetici forniti dalla P.A., il Promotore si occupa della redazione di piani di fattibilità/progetti preliminari basilari per l’avvio delle procedure di selezione/gara pubbliche alle quali si candiderà in partnership con gli operatori tecnologici locali individuati sul territorio.
La filiera territoriale sarà individuata secondo criteri etici e di trasparenza condivisi tra ESCo e P.A. ; a tale filiera sarà affidata la redazione dei progetti e la realizzazione delle opere.

Le chiavi del risparmio

Aggiudicata la gara, il Promotore contrattualizza con la P.A. le modalità, i tempi ed i termini finanziari di rientro dell’investimento, nonché l’eventuale gestione delle opere e dell’energia prodotta.